sicurezza antincendio sgsa PHOS fornisce consulenze, servizi, personale e formazione in tutti gli aspetti del D.M. 19/03/2015 in merito all’adeguamento antincendio.

Panoramica

PHOS è in grado di affiancare sia strutture pubbliche che private nel complesso percorso di attuazione del SGSA sulla sicurezza antincendio

In base alle normative vigenti l’adozione di Sgsa è obbligatoria per quelle aziende classificate “ad elevato rischio incidente” e rappresenta uno strumento indispensabile per prevenire e ridurre drasticamente il rischio di incendio all’interno delle realtà produttive.

PHOS lavora quotidianamente per assistere le aziende nella progettazione di sistemi antincendio e nella realizzazione di veri e propri impianti antincendio adeguati rispetto alle specificità dei singoli settori

Possiamo coadiuvare le strutture sanitarie nelle prescrizioni del D.M. 19/03/2015 in merito all’adeguamento antincendio. Possiamo fornire personale antincendio per strutture pubbliche e private o per infrastrutture aeronautiche e portuali. Forniamo infine supporto per l’adeguamento delle attività soggette a prevenzione incendi ai requisiti imposti dalle recenti normative.

PHOS collabora con i committenti per la formazione o la messa a disposizione delle figure necessarie per le squadre antincendio, per il personale addetto alla sorveglianza antincendio e per le squadre emergenza.

Ogni corso prevenzione incendio è creato in base alle peculiarità del singolo settore e azienda, in modo da realizzare percorsi ad hoc.

Settori d’intervento

Elisuperfici, eliporti ed infrastrutture aeronautiche

Strutture sanitarie

Attività ad alto rischio

Insediamenti a tecnologia avanzata

Edifici di particolare rilevanza architettonica e/o costruttiva

Pubbliche amministrazioni

Settore industriale

Strutture ricettive

Logistica e trasporto pubblico

Responsabile Tecnico Antincendio

Messa a disposizione del responsabile tecnico della sicurezza antincendio

PHOS vanta grande esperienza professionale in materia di prevenzione incendi. Siamo quindi in grado di dare supporto al cliente anche con la messa a disposizione di un Responsabile Tecnico della sicurezza Antincendio qualificato.

Il responsabile tecnico è infatti un professionista antincendio iscritto all’albo ministeriale, negli elenchi del Ministero dell’Interno dei professionisti antincendio di cui al D.lgs. 8 marzo 2006, n. 139, con esperienza pluriennale nel settore, che può ricoprire il ruolo di responsabilità assegnatogli dal DM 19/03/2015.

Consulenza e prevenzione incendi

Consulenza tecnico professionale in materia di prevenzione incendi

Offriamo consulenze specifiche per le strutture sanitarie. Si tratta di consulenze tecnico professionali, eseguite in stretta collaborazione con la figura del responsabile tecnico antincendio e finalizzate all’applicazione del DM 19/03/2015.

Le consulenze si articolano in cinque fasi:

  • Fase 1: analisi dello stato di fatto, definizione degli interventi necessari e delle criticità;
  • Fase 2: redazione del progetto di adeguamento;
  • Fase 3: interlocuzione con il personale VVF di competenza;
  • Fase 4: redazione delle SCIA e conseguente Redazione del SGSA e delle procedure operative;
  • Fase 5: applicazione del Sgsa.

 

La varietà dei temi coinvolti nella gestione della sicurezza antincendio presuppone una conoscenza tecnica degli eventi, delle possibili risoluzioni e della relativa regolamentazione.

La nostra consulenza quindi spazia su più ambiti e va da quello tecnico a quello legale, fino a quello delle pubbliche relazioni con i VVF (ad esempio per la verifica sgsa) e con tutte le Istituzioni legate al settore della vigilanza antincendio.

Il team di esperti, costituito dal consulente antincendio, da ingegneri, tecnici e legali sarà a disposizione costante e continua del servizio di protezione e prevenzione e del responsabile tecnico antincendio, monitorando costantemente le strutture, gli impianti, lo stato della segnaletica di sicurezza, così come l’intero sistema di gestione della sicurezza.

Formazione risorse interne

Formazione del personale interno all’amministrazione per la copertura del ruolo di addetti di compartimento

Il personale interno all’Amministrazione che svolge attualmente altre mansioni (sanitarie e non), e che l’amministrazione stessa vuole inserire tra gli addetti di compartimento, deve conseguire l’attestato di idoneità tecnica per l’espletamento dell’attività antincendio in ambienti “a rischio elevato d’incendio” (art. 3 della Legge 28/11/1996, n. 609 e D. Lgs. 81/2008).

Il corso è erogato in conformità ai contenuti previsti dalla Lettera Circolare n. 770/6104 del 12/3/1997 a seguito del quale sarà rilasciato un attestato di frequenza propedeutico alla richiesta di accertamento al Comando Provinciale dei VVF.

Successivamente al superamento con esito positivo della prova d’esame teorico-pratica, il Comando Provinciale dei VVF rilascerà il relativo attestato di idoneità, della validità di 5 anni.

Addetti di compartimento

Messa a disposizione degli addetti antincendio di compartimento

PHOS è in grado di fornire e rendere disponibili addetti di compartimento in numero adeguato a quanto previsto dal disposto normativo.

Gli addetti di compartimento saranno in possesso dell’attestato di idoneità tecnica per l’espletamento dell’attività antincendio in ambienti “a rischio elevato d’incendio” in base alla definizione presente nell’art. 3 della Legge 28/11/1996, n. 609 e D. Lgs. 81/2008).

Addetti squadra antincendio

Messa a disposizione degli addetti squadra antincendio in relazione a quanto definito dal SGSA

Gli addetti della squadra antincendio non devono essere confusi con gli addetti di compartimento. Gli addetti della squadra antincendio infatti si occupano dei controlli preventivi e dell’intervento in caso d’incendio, anche con il supporto degli addetti di compartimento.

La differenziazione introdotta dall’attuale normativa, rende di fatto gli addetti della squadra antincendio una delle misure compensative antincendio. Questa figura si ridimensionerà nel corso dei 9 anni man mano che le strutture si adegueranno alle prescrizioni previste dalla normativa.

Tale misura compensativa mira proprio alla riduzione del rischio incendio derivante dal mancato adeguamento a tutte le prescrizioni della regola tecnica di prevenzione incendi.

Dal punto di vista operativo la squadra antincendio agisce attraverso l’esecuzione di ronde effettuate con la presenza di addetti antincendio. Le ronde vengono organizzate secondo percorsi significativi, ovvero:

  • percorsi stabiliti per area (es. aree esterne), per piani e per compartimenti (compartimenti interni ad un piano).
  • percorsi nei quali sono presenti locali che per destinazione d’uso risultano ad elevato rischio d’incendio, in cui sono ubicati presidi di prevenzione incendi, attivi e passivi,
  • percorsi e vie di esodo, accessi per le squadre esterne.

La programmazione e l’esecuzione delle ronde sono effettuate secondo quanto stabilito di comune accordo dal responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) e dal responsabile tecnico della sicurezza antincendio, comunque a discrezione del Committente. La frequenza dei controlli può essere concentrata nelle zone “meno frequentate” e in quelle con maggior pericolo o rischio, soprattutto negli orari in cui non sono presenti i lavoratori.

Software per i servizi antincendio

Personale equipaggiato di software per la gestione dei servizi antincendio

Phos dispone di un software nato dall’integrazione di un portale web e di un APP di nostra progettazione e sviluppo per la registrazione in tempo reale delle verifiche effettuate sui presidi antincendio,

Il tablet è lo strumento che ogni addetto ha in dotazione per condividere on-line l’esito delle verifiche effettuate sui presidi antincendio

Riepilogo delle attività per l'espletamento del servizio

Il punto "zero"Censimento preliminare degli elementi soggetti a sorveglianza per l’effettuazione di un punto “zero”, con verifica dello stato di aggiornamento delle planimetrie in essere e compilazione di modulistica predisposta e condivisa per le eventuali variazioni
Ufficio TecnicoSegnalazione delle eventuali modifiche da apportare ed aggiornamento da parte del nostro Ufficio Tecnico delle planimetrie
Addetti antincendioSelezione degli addetti antincendio con verifica delle idoneità psico-fisiche-attitudinali e formazione specifica per la mansione
Pianificazione attività di sorveglianzaPianificazione delle attività di sorveglianza antincendio sugli elementi soggetti a sorveglianza, con definizione dei percorsi per ciascun turno di lavoro
Istruzioni operativeElaborazione di specifiche istruzioni operative corredate di modulistica per la reportistica delle attività svolte. Le istruzioni operative saranno elaborate in sintonia con il Piano di emergenza
Check listStrutturazione di check list di controllo da utilizzarsi durante le attività di sorveglianza routinaria
Modulistica condivisaPreparazione di modulistica condivisa per la comunicazione di eventuali segnalazioni di non conformità rilevate (tutti gli addetti sono dotati di tablet contenente apposito software di gestione)
Sistema di comunicazioneImplementazione di un sistema di comunicazione efficace per contattare tempestivamente gli addetti in servizio